Appendice al regolamento d’Istituto -prevenzione Emergenza Covid-19

Clicca sul seguente link per effettuare il download del documento APPRENDICE AL REGOLAMENTO D’ISTITUTO

APPENDICE AL REGOLAMENTO D’ISTITUTO PREVENZIONE COVID-19

FAMIGLIE E AGLI ALUNNI

1.Le famiglie effettuano il controllo della temperatura corporea degli alunni a casa ogni giorno prima di recarsi a scuola così come previsto dal Rapporto Covid19 dell’ISS n.58/2020.

2.I genitori non devono assolutamente mandare a scuola i figli che abbiano febbre oltre i 37.5° o altri sintomi (ad es. tosse, cefalea, sintomi gastrointestinali, mal di gola, difficoltà respiratorie, dolori muscolari, congestione nasale, brividi, perdita o diminuzione dell’olfatto o del gusto, diarrea), oppure che negli ultimi 14 giorni siano entrati in contatto con malati di COVID o con persone in isolamento precauzionale.

3.Gli alunni della scuola primaria e secondaria devono essere arrivare a scuola con la mascherina indossata, poi in classe saranno distribuite le mascherine in dotazione della scuola a tutti gli alunni.Le mascherine devono essere obbligatoriamente usate nei momenti di ingresso, uscita, spostamenti all’interno della scuola, accesso ai servizi igienici e quando non può essere garantita la distanza interpersonale di 1 metro e in altre occasioni segnalate dal personale scolastico. È opportuno l’uso di una bustina igienica dove riporre la mascherina quando non è previsto l’utilizzo.

4. L’accesso alla segreteria è garantito, secondo l’orario previsto, sempre previo appuntamento, per casi di necessità, non risolvibili telematicamente o telefonicamente. Ai visitatori saranno richiesti alcuni dati per l’apposito registro degli accessi.

5.Non è ammesso l’ingresso a scuola dei genitori, a meno che non siano stati contattati dalla scuola o per gravi motivi. In caso di dimenticanza di materiale scolastico o altri effetti personali i genitori sono pregati di non recarsi a scuola: i bambini e i ragazzi possono farne a meno.

6.Il materiale didattico di ogni classe (inclusi i giochi della scuola dell’infanzia) non può essere condiviso con altre classi/sezioni.

7.I giochi dell’infanzia saranno igienizzati giornalmente, se utilizzati.

8.Non è consentito utilizzare giochi portati da casa, in nessun ordine di scuola, inclusa la scuola dell’infanzia.

9.Gli alunni devono evitare di condividere il proprio materiale scolastico con i compagni.

10.Evitare di lasciare a scuola oggetti personali, specie se in tessuto, per facilitare le operazioni di pulizia e disinfezione degli ambienti.

11.Al cambio dell’ora è effettuato un ricambio dell’aria nell’aula, aprendo le finestre. Il ricambio d’aria sarà effettuato comunque il più frequentemente possibile, in tutte le scuole, e ogni qual volta sia ritenuto necessario, in base agli eventi.

12.Al fine di evitare assembramenti, l’accesso ai bagni è comunque consentito anche durante l’orario di lezione, con la necessaria ragionevolezza nelle richieste.

13.Gli alunni devono lavarsi bene le mani ogni volta che vanno al bagno, con sapone e asciugandole con le salviette di carta usa e getta. In ogni bagno è affisso un cartello con le istruzioni per il corretto lavaggio delle mani. In ogni aula e negli spazi comuni è disponibile un dispenser con gel disinfettante. 14.Durante l’intervallo gli alunni rimarranno, per i primi 10 minuti, nelle proprie aule e potranno consumare la merenda, rigorosamente personale. Non è ammesso alcuno scambio di cibi o bevande.Nei successivi 10 minuti potranno uscire dall’aula negli spazi assegnati e secondo i turni stabiliti. Durante gli intervalli, gli alunni potranno recarsi al bagno, con le medesime modalità previste per la pausa relax. d’aria. L’orario degli intervalli sarà differenziato secondo l’ordine di scuola.

15.Le bottigliette d’acqua e le borracce degli alunni devono essere identificabili con nome e cognome, e in nessun caso scambiate tra alunni.

16.I banchi devono rigorosamente essere mantenuti nella posizione in cui vengono trovati nelle aule. Sul pavimento sono presenti appositi segnaposto.

17.I docenti e i genitori devono provvedere ad una costante azione educativa sui minori affinché evitino assembramenti, rispettino le distanze di sicurezza, lavino le mani e/o facciano uso del gel, starnutiscano o tossiscano in fazzoletti di carta usa e getta (dotazione a cura della famiglia) o nel gomito, evitino di toccare con le mani bocca, naso e occhi.

18.Gli ingressi e uscite devono avvenire in file ordinate e con le mascherine indossate. In ogni plesso scolastico saranno predisposti percorsi di entrata/uscita, ove possibile gli ingressi indicati.

19.I genitori devono impegnarsi a rispettare rigorosamente gli orari indicati per l’entrata e l’uscita.

20.Dopo aver accompagnato o ripreso i figli, i genitori devono evitare di trattenersi nei pressi degli edifici scolastici (marciapiedi, parcheggi, piazzali, etc.).

21.Le singole scuole dispongono di termometri a infrarossi. In qualsiasi momento, il personale potrà farne uso per verificare situazioni dubbie.

22.Qualora un alunno si senta male a scuola rivelando febbre o sintomi compatibili con Covid-19, sarà immediatamente isolato, secondo le indicazioni del Rapporto Covid-19 dell’ISS n.58/2020. La famiglia sarà immediatamente avvisata ed è tenuta al prelievo del minore nel più breve tempo possibile. È indispensabile garantire la reperibilità di un familiare o di un delegato, durante l’orario scolastico.

23.In caso di assenza per malattia, la famiglia è tenuta ad informare la segreteria dell’istituto, esclusivamente per telefono.

24.Per la scuola dell’infanzia, dopo assenza per malattia superiore a 3 giorni, la riammissione è consentita con certificazione del pediatra/medico medicina generale attestante l’assenza di malattie infettive o diffusive e l’idoneità al reinserimento nella comunità scolastica.

25.Secondo le indicazioni del Rapporto Covid19 dell’ISS n.58/2020, per la riammissione a scuola è necessaria una attestazione del pediatra o del medico di base “che il bambino/studente può rientrare scuola poiché è stato seguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per COVID-19”. Si attendono chiarimenti da parte dell’ASUR su questo punto.

26.Non è consentito usare asciugamani personali nei bagni, ma soltanto le salviette di carta usa e getta presenti negli spazi. Allo stesso modo, i bavaglioli di stoffa usati alla scuola dell’infanzia saranno sostituiti da salviette usa e getta.

27.I genitori dei bambini della scuola dell’infanzia non possono accedere all’interno della scuola nei momenti di ingresso e uscita. I bambini sono presi in consegna e riaccompagnati da collaboratori scolastici o docenti, all’esterno della scuola. Per evitare assembramenti all’esterno, è opportuno che si rechi a scuola un solo accompagnatore.

28.L’inserimento dei bambini esordienti nella scuola dell’Infanzia sarà effettuato il primo giorno in giardino dalle ore 8,30 a sezioni divise.

29.Gli alunni delle classi prime della scuola Primaria il primo giorno effettueranno l’accoglienza con entrata alle 8,30 per evitare eccessivo assembramento di genitori all’ingresso degli edifici in spazi esterni e diversificati per sezione.

30.I colloqui dei genitori con i docenti si svolgono a distanza, in videoconferenza, previo appuntamento via email o prenotazione sul registro elettronico, salvo casi particolari.

31.Per le lezioni di educazione fisica alla scuola secondaria, gli alunni si presenteranno a scuola già in abbigliamento sportivo in modo da evitare l’utilizzo degli spogliatoi. Cambieranno soltanto le scarpe.

32.Si può portare da casa esclusivamente la merenda. Non sono consentiti altri cibi e non è possibile festeggiare compleanni o altre ricorrenze.

33.Per il servizio mensa e altre indicazioni di dettaglio (percorsi di ingresso e uscita, modalità di inserimento alla scuola dell’infanzia, ecc.) si rimanda alle informazioni specifiche che saranno fornite a livello di singola scuola/plesso.

 

PERSONALE DOCENTE

1.Tutto il personale ha l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di temperatura oltre i 37.5° o altri sintomi simil-influenzali e di rivolgersi al proprio medico di famiglia e all’autorità sanitaria.

2.È vietato accedere o permanere nei locali scolastici laddove, anche successivamente all’ingresso, sussistano le condizioni di pericolo (sintomi simil-influenzali, temperatura oltre 37.5°, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc.) stabilite dalle Autorità sanitarie.

3.Ogni lavoratore ha l’obbligo di rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del Dirigente scolastico (in particolare, mantenere il distanziamento fisico di un metro, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti per prevenire contagi virali).

4.Ogni lavoratore ha l’obbligo di informare tempestivamente il Dirigente scolastico o un suo delegato della presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante l’espletamento della propria prestazione lavorativa o della presenza di sintomi negli studenti presenti all’interno dell’istituto.

5.Va mantenuto il distanziamento fisico di almeno 1 metro nei rapporti interpersonali.

6.La disposizione dei banchi e delle cattedre non deve essere modificata. Sul pavimento sono predisposti appositi segnaposti.

7.Ove possibile, e nel rispetto dell’autonomia didattica, sono da favorire attività all’aperto.

8.Deve essere evitato ogni assembramento nelle sale docenti e presso i distributori di bevande e snack. L’utilizzo delle aule dedicate al personale docente e dei distributori di bevande e snack è consentito nel rispetto del distanziamento fisico di almeno 1 metro tra i fruitori.

9.Si raccomanda l’utilizzo delle comunicazioni telematiche per tutte le situazioni non urgenti.

10.Usare la mascherina fornita dall’istituzione scolastica con le modalità prescritte dalle autorità sanitarie. Seguire con attenzione il corretto utilizzo dei DPI.

11.Mascherine e altri DPI sono disponibili nei singoli plessi.

12.Le docenti della scuola dell’infanzia indossano sempre la mascherina chirurgica durante la giornata scolastica ed eventuali ulteriori DPI durante l’interazione in relazione al sorgere di particolari circostanze e/o esigenze.

13.Particolare attenzione deve essere dedicata alla relazione con gli alunni disabili. L’inclusione è il principio ispiratore di ogni attività didattica nel rispetto delle esigenze e del percorso formativo di ciascun alunno. Oltre alla mascherina chirurgica, potranno essere previsti altri DPI (ad es. visiera, guanti).

14.Per le attività di educazione fisica, qualora svolte al chiuso (es. palestre), dovrà essere garantita adeguata aerazione e un distanziamento interpersonale di almeno 2 metri. Sono da evitare i giochi di squadra e gli sport di gruppo, mentre sono da privilegiare le attività fisiche sportive individuali che permettano il distanziamento fisico.

15.Le lezioni di strumento musicale saranno effettuate previa igienizzazione di strumenti, leggii e postazioni delle lezioni.Saranno allestite due postazioni pronte igienizzate alternativamente per per evitare tempi di attesa tra una lezione e l’altra.

16.Le lezioni di musica privilegeranno l’uso di tastiere alimentate a pile evitando l’uso del flauto e delle attività corali.

17.La musica d’insieme sarà effettuata in tre turni previa igienizzazione dell’aula e di tutto il materiale.

18.I PC e i Tablet della scuola saranno usati previa igienizzazione degli stessi e delle mani degli utilizzatori.

19. Durante le lezioni e durante il consumo del pasto a scuola i docenti devono garantire il distanziamento previsto fra e con gli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria e non consentire lo scambio di materiale scolastico, di cibo e di bevande. Docenti ed alunni sono tenuti ad igienizzarsi le mani prima del pasti e della merenda.

20.Durante le lezioni devono essere effettuati ricambi di aria il più frequentemente possibile. Se le condizioni atmosferiche lo consentono le finestre dovranno essere mantenute sempre aperte.

21.Si raccomanda l’igiene delle mani e l’utilizzo delle soluzioni igienizzanti messe a disposizione nelle aule e nei locali scolastici. Si raccomanda l’utilizzo delle suddette soluzioni prima della distribuzione di materiale vario agli alunni e dopo averlo ricevuto dagli stessi.

22.In tutti gli ordini di scuola è necessario favorire una accurata igiene delle mani attraverso lavaggi con il sapone e l’utilizzo di soluzioni igienizzanti.

23.Gli alunni devono potersi lavare frequentemente le mani col sapone.

24.Fa parte della cura educativa dei docenti sensibilizzare gli alunni ad una corretta igiene personale ed in particolare delle mani evidenziando la necessità di non toccarsi il volto, gli occhi, come comportarsi in caso di starnuto o tosse. È necessario leggere attentamente e richiamare anche l’attenzione degli alunni sulla cartellonistica disponibile.

25.Si raccomanda di controllare l’afflusso ai bagni degli alunni: non potranno uscire più di due alunni alla volta durante gli intervalli (1 alunno e 1 alunna) e un solo alunno durante le lezioni.

26.L’intervallo sarà di 20 minuti,10 minuti per il consumo della merenda che sarà effettuata in classe sul proprio banco e 10 minuti per uscire dall’aula secondo i turni e la rotazione stabilita.

27.Il registro elettronico, in ogni ordine di scuola, dovrà essere aggiornato con particolare cura e tempestività, anche per rispondere alle esigenze di tracciamento degli spostamenti di alunni e docenti, previsto dal Rapporto ISS COVID-19 n. 58.

28.Sono da evitare attività da parte di personale esterno, compresi i fornitori di libri, salvo situazioni particolari autorizzate dal DS.

29.Si ricorda che alla sintomatologia Covid il docente chiamerà l’insegnante referente Covid,o il suo sostituto, che a sua volta chiamerà il collaboratore scolastico per far accompagnare l’alunno nello spazio indicato.In questo spazio saranno seguiti rigorosamente i protocolli di legge e verrà chiamata tempestivamente la famiglia dell’alunno interessato.